Inserisci quello che stai cercando, noi ti aiuteremo a trovarlo.

PRESENTAZIONE

La Fondazione Cassa Rurale Val di Non

PRESENTAZIONE

LA NASCITA

Uno strumento nuovo, pensato per dare la possibilità di investire risorse in progetti che abbiano una forte ricaduta sulla Val di Non: risorse costituite da parte dei proventi che la Cassa Rurale ottiene dai Soci e Clienti che, con grande fiducia e senso di attaccamento, fruiscono dei vari servizi che la Cassa Rurale offre sul Territorio.

Il progetto è nato nell’ambito della Cassa Rurale d’Anaunia e quindi è stato fatto proprio dal piano di fusione che ha portato alla nascita della Cassa Rurale Val di Non, fortemente condiviso da tutti i rappresentanti dei quattro istituti di credito fondatori, discusso e approfondito nelle successive riunioni tra i presidenti e i vicepresidenti delle quattro Casse protagoniste della fusione.
Si è trattato di un percorso complesso e condiviso, che ci ha portati, il 28 maggio 2018, alla firma dell’atto costitutivo, con la sottoscrizione delle firme davanti al notaio: presidente della Fondazione è stato nominato Ivo Zucal, vicepresidente Antonio Pilati, consiglieri Silvio Mucchi e Cesare Cattani, revisore Cristina Roncato.

Ma quali sono le finalità di Fondazione Cassa Rurale Val di Non? Una prima, efficace, illustrazione ci viene dall’articolo 2 dello Statuto, che precisa come essa non abbia fini di lucro e non possa distribuire utili. Inoltre, essa si ispira alle finalità, proprie della Cooperazione trentina, di contribuire al miglioramento sociale ed economico delle persone, delle comunità e dei loro territori, attraverso lo sviluppo coordinato della cultura e dell’imprenditorialità cooperativa. Per fare questo la Fondazione promuove e sostiene, nell’ambito delle comunità locali, direttamente o indirettamente e sotto qualsiasi forma, tutte le iniziative e attività finalizzate al miglioramento delle condizioni sociali, morali, culturali ed economiche delle persone.
In altre parole, promuove e sostiene la nostra Comunità, finanziando progetti e studi in moltissimi ambiti, purché essi abbiano ricadute, positive e virtuose, sul nostro Territorio e i suoi abitanti, traendo ispirazione dai valori della Cooperazione trentina.

Fondazione Cassa Rurale Val di Non è una casa, un’idea aperta alla società civile: ad essa potranno pertanto partecipare soggetti esterni, privati e pubblici, a patto di condividere le finalità proprie della Fondazione.
Vi aspettiamo, per costruire insieme, anche grazie a questo nuovo strumento, il futuro della nostra terra.