Assemblea

Assemblea STRAORDINARIA e ORDINARIA dei Soci -  14 maggio 2022                    

emergenza Covid-19

Assemblea senza partecipazione fisica dei soci con votazioni in filiale.

Soci

Come votare

Rappresentante Designato

Documenti

Un'assemblea straordinaria per la votazione del progetto di fusione e un'assemblea ordinaria per la votazione degli amministratori.

Dopo l'autorizzazione ottenuta dalla Banca Centrale Europea, il Progetto di fusione con la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo sarà presentato ai Soci convocati in Assemblea Straordinaria.

Al fine di ridurre al minimo i rischi connessi all'emergenza sanitaria in corso, anche quest'anno ci vediamo costretti ad avvalerci della facoltà - stabilita dal Decreto 'Cura Italia' - di prevedere che l'intervento dei Soci in Assemblea avvenga esclusivamente tramite il Rappresentante Designato ai sensi dell'articolo 135-undecies del DLgs n.58/98 (TUF), senza partecipazione fisica da parte dei Soci.

Le votazioni avverranno in filiale secondo le modalità di seguito descritte.

 

Documentazione informativa relativa al Progetto di Fusione

In questa sezione sono disponibili per la consultazione i seguenti documenti a supporto della proposta. 

 

Il progetto di fusione nasce da un percorso che la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo e la Cassa Rurale Val di Non hanno deciso di intraprendere insieme nel corso dello scorso anno. Numerosi incontri e momenti di confronto hanno portato alla stesura di un progetto approvato dalle Autorità di vigilanza fra cui la Banca Centrale Europea.

 

INFORMATIVA

Ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 2501-ter comma 3 e 4, c.c., si dichiara che il "Progetto di fusione ex. art. 2501-ter c.c." e l'allegato "Statuto Sociale della Banca risultante dal progetto di fusione" sono stati pubblicati nel presente sito in data 05.04.2022, unitamente alla restante documentazione. Si dichiara altresì che i citati documenti sono originali.

 

Riportiamo di seguito i dati principali della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo, consultabili anche sul sito

www.cr-rotalianagiovo.net

 

Situazione patrimoniale al 31.12.2021 >>

 

Bilanci di esercizio Triennio 2018-2020

 

Parte straordinaria


1. Approvazione del “Progetto di Fusione” per incorporazione nella Cassa Rurale Val di Non – Banca di Credito Cooperativo – Società Cooperativa della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo – Banca di Credito Cooperativo – Società Cooperativa, ai sensi dell’art. 2502 cod. civ., e delle modifiche statutarie conseguenti contenute nel progetto di fusione (Art. 1 – Denominazione. Scopo mutualistico; Art. 26 - Convocazione dell’assemblea; Art 34. - Composizione del consiglio di amministrazione; Art. 40 - Deliberazioni del consiglio di amministrazione; Art. 44 - Composizione e funzionamento del comitato esecutivo; Art. 56 - Disposizioni transitorie).
Conseguente delega al Presidente del Consiglio di Amministrazione, nonché a chi lo sostituisce a norma di Statuto, per la stipula dell’atto di fusione. Attribuzione al Presidente del Consiglio di Amministrazione, nonché a chi lo sostituisce a norma di Statuto, del potere di apportare limitate modifiche eventualmente richieste dalle competenti Autorità.

 


Parte ordinaria


1. Nomina di nr. 2 amministratori, tratti tra i soci della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo – Banca di Credito Cooperativo – Società Cooperativa, su indicazione del Consiglio di Amministrazione della banca incorporata, in sostituzione di nr. 2 membri in carica della Cassa Rurale Val di Non – Banca di Credito Cooperativo – Società Cooperativa. Gli esponenti nominati in sostituzione rimangono in carica fino al momento della scadenza del mandato prevista per gli amministratori sostituiti.

 

Ai sensi di quanto previsto dall'art. 127 ter del D.Lgs n. 58/98, coloro ai quali spetta il diritto di voto possono porre domande sulle materie all'ordine del giorno dell'Assemblea della Banca nei termini e secondo le modalità indicate nell'avviso di convocazione.

Le domande possono essere inviate entro l'08 maggio 2022 al seguente indirizzo email: segreteria@cassaruralevaldinon.it

La partecipazione in Assemblea è consentita in via esclusiva attraverso la figura del Rappresentante Designato, individuato dal Consiglio di Amministrazione della Cassa nel Notaio dott. Andrea De Prisco. 

I Soci, pertanto, non partecipano fisicamente all’Assemblea.

Nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente, colui che ha il diritto di voto può farsi rappresentare in Assemblea conferendo delega secondo le modalità di seguito illustrate.

 

Delega di voto e Rappresentante Designato 

In considerazione dell’emergenza sanitaria ancora in corso e tenuto conto delle previsioni normative emanate per la sua gestione, la Cassa ha deciso di avvalersi della facoltà stabilita dall’art. 106, comma 6, del Decreto Legge n. 18/2020, convertito dalla L. 27/2020 e successive proroghe, prevedendo che l’intervento dei Soci in  Assemblea da parte degli aventi diritto possa avvenire esclusivamente per il tramite del Rappresentante Designato dalla Società ai sensi dell’art. 135-undecies del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (il “Testo Unico della Finanza”).

 

Conformemente alla citata previsione, coloro ai quali spetta il diritto di voto che intendono partecipare all'Assemblea dovranno pertanto conferire delega ed istruzioni di voto al dott Notaio, Rappresentante all'uopo designato da parte della Società ai sensi dell'art. 135-undecies del TUF, secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

 

Modulo delega e istruzioni di voto

 

I numeri della nuova banca

43.600

Clienti

14.631

Soci

35

Filiali